Prospettive Domenicane per l'Europa - 7

Religioni e sfera pubblica
Pistoia 2011 - 45 pp.

Il nuovo numero di “Prospettive domenicane per l’Europa” riprende un tema già affrontato nel numero 1 della brossura, raccogliendo una serie di contributi che alternano a una riflessione teoretica sul ripensamento e la ridefinizione degli ambiti del rapporto religioni-sfera pubblica, una rilettura di tale articolazione a partire direttamente da alcuni luoghi e contesti significativi in cui tale giuntura si pone con delle specificità degne di particolare attenzione. Il contributo di Ignace Berten è incentrato su quale modello di laicità adottare in Europa, mentre quello di Alessandro Cortesi tenta di ricollocare la riflessione sul ruolo delle religioni nell’attuale contesto post-secolare all’interno di un’analisi storica sulla genesi e le finalità dello stato secolarizzato in Europa. Paul-Dominique Masiclat si muove intorno al tema del contributo che le religioni possono offrire alla costruzione di uno spazio pubblico europeo, mentre Frano Prcela e Claudio Monge assumono come punto di vista per un’analisi due luoghi in cui il rapporto tra religioni e sfera pubblica appare caratterizzato da un’evidente contro-tendenza rispetto al dato medio europeo, per finire con Jaroslaw Glodek procede a un’utile comparazione interculturale tra l’accezione e la pratica della laicità in Europa.

Scarica l'indice del volume in formato pdf



Prospettive Domenicane per l'Europa - 6

Migrazioni
Pistoia 2010 - 45 pp.

Il nuovo numero di “Prospettive domenicane per l’Europa” affronta l’attuale tema delle migrazioni prendendo in analisi la realtà europea e mediterranea. In particolare nei primi due interventi di Ignace Berten e Gabriel Nissim si pone l’attenzione sulle politiche adottate in materia dall’ Unione Europea e sulla necessità di considerare i diritti umani come essenziale punto di partenza di ogni legislazione rivolta al controllo delle migrazioni. Nel suo contributo Alessandro Cortesi offre una panoramica delle posizioni e dei documenti prodotti sul tema dalle chiese in Europa, seguito dalla riflessione di Jaroslaw Glodek sul problema dell’accettazione degli immigrati in Europa. Il volume si conclude con gli interventi di Daniele Aucone e di Luis Vila, i quali affrontano il tema analizzando rispettivamente la situazione nell’area mediterranea ed in Spagna.

Scarica l'indice del volume in formato pdf

Scarica l'articolo di D. Aucone in formato pdf



Prospettive Domenicane per l'Europa - 5

Europa in costruzione
Pistoia 2009 - 48 pp.

E' uscito il numero 5 della rivista "Prospettive domenicane per l'Europa" numero annuale della rivista che raccoglie vari contributi di domenicani impegnati nel progetto "Espaces". Anche quest'anno nei centri del progetto Espaces (Bruxelles, Strasburgo, Berlino, Varsavia, Valencia, Pistoia, Istanbul) è stata condotta una riflessione in vista delle prossime elezioni europee che si terranno all'inizio di giugno 2009. Vari contributi compongono questo numero dedicato all'Europa in costruzione espressione di diverse voci e diversi contesti: sono considerati gli aspetti di difficoltà e le contraddizioni del presente ma accanto ad essi la rilevanza del progetto europeo - sempre 'in costruzione' - per una convivenza dei popoli nella democrazia, nel rispetto dei diritti umani e nella pace, in particolare oggi nella situazione della crisi economica globale. La rivista è pubblicata contemporaneamente in quattro versioni: italiano, tedesco, inglese e francese. Si tratta di un importante frutto di collaborazione intellettuale tra i domenicani in Europa, è un esempio di tentativo di lettura teologica dei segni del nostro tempo e può essere un utile strumento per l'aggiornamento, per la formazione permanente e per il dibattito sia nelle comunità sia nei vari luoghi di apostolato.

Scarica l'indice del volume in formato pdf

Scarica l'articolo di I. Berten in formato pdf



Prospettive Domenicane per l'Europa - 4

Il dialogo interculturale
Pistoia 2008 - 44 pp.

Il nuovo numero di 'Prospettive domenicane per l'Europa', come suggerisce il titolo stesso, è incentrato sul dialogo e sulla convivenza fra culture diverse in Europa, alla luce di una multiculturalità sempre più diffusa nel nostro continente. I contributi di Nissim e di Cortesi prendono in esame il 'Libro bianco' del Consiglio d'Europa, documento centrato proprio su quel dialogo interculturale la cui salvaguardia e il cui sviluppo sono viste come condizioni fondamentali per il futuro dell'Europa stessa. Il successivo articolo di Caprara analizza invece il progetto dell'Unione Europea con cui il 2008 è stato dichiarato "Anno Europeo del Dialogo Interculturale". Engel ed Eggensperger analizzano invece la differenza di culture e la tolleranza nei confronti dell'altro da un punto di vista filosofico, mentre Monge esamina la multiculturalità in una prospettiva di necessaria convivenza tra religioni diverse. Chiude il volume un breve resoconto di Cortesi sul Convegno 'Europa e Mediterraneo' tenutosi a Pozzallo (RG) dal 30 giugno al 6 luglio 2008.

Scarica l'indice del volume in formato pdf

Scarica l'articolo di G. Nissim in formato pdf



Prospettive Domenicane per l'Europa - 3

Verità unica e plurale. Contributo per Sibiu 2007
Pistoia 2007 - 44 pp.

Questo numero di 'Prospettive domenicane per l'Europa' è un contributo che anticipa lo scambio di idee che ha avuto luogo nella Terza Assemblea Ecumenica Europea a Sibiu (Romania) nel Settembre 2007. Al centro vi è la questione della verità, quella che bisogna predicare, ma che è necessariamente plurale. Questo suppone il dialogo ad iniziare dall'interno delle chiese cristiane ma, al di là di esse, tra le nazioni. Il compito dell'Europa, dunque, consiste essenzialmente nei negoziati. Ma l'unità nella diversità, il tema di questo volume, non può realizzarsi solo per via di regolamenti, poichè come afferma il messaggio cristiano la legge ha fallito e nessuna legge può salvarci. La salvezza risiede in un accordo profondo e interiore che consente da un lato la libertà, dall'altro l'armonia.

Scarica l'indice del volume in formato pdf



Prospettive Domenicane per l'Europa - 2

Il ritorno del 'religioso'. Questioni aperte
Pistoia 2006 - 44 pp.

Interessarsi al 'ritorno del religioso' in Europa, significa certamente domandarsi come mai si è potuti uscire dal religioso e se si è veramente usciti. Significa anche domandarsi in che modo la fede cristiana si situa in rapporto alla religione. Perchè come dice Feuerbach "il cristianesimo è la religione dell'uscita dalla religione"? Anzitutto perchè affermando la trascendenza di Dio, il cristianesimo desacralizza il mondo, permette di uscire dall'animismo e di liberare la scienza e le tecniche. L'uscita dal religioso è stata il prodotto di un concorso di numerosi fattori, ma non si 'è compiuta senza un'influenza determinante del cristianesimo. Questo scompare e si vede il moltiplicarsi di di un religioso molteplice senza vere radici. Il religioso che ritorna oggi ha le due forme opposte dell'integrismo, in quanto collettivizzazione del credere e della New Age, come una sorta di ultra-liberismo. Allora la domanda, a cui questo volume di Prospettive Domenicane cerca di rispondere, è se si tratti di ritorno della religione, del ritorno della fede oppure del ritorno di Cristo risorto.

Scarica l'indice del volume in formato pdf



Prospettive Domenicane per l'Europa - 1

Religione e società in Europa. Contesto e sfide
Firenze 2005 - 42 pp.

Il tema trattato in questo numero di 'Prospettive domenicane per l'Europa' scaturisce dall'evidenza dei molti cambiamenti di questi ultimi anni che offorno molte ragioni per interrogarsi sullo spazio del cristianesimo nella società (europea) di oggi. Questi cambiamenti sono visibile su più piani: le Chiese cristiane che devono confrontarsi con singolari interpretazioni e modifiche delle pratiche religiose; l'Islam che occupa uno spazio sempre più grande nel dibattito europeo; i contatti tra filosofia e religione che, in questi ultimi, anni sono diventati sempre più significativi; i conflitti che nascono nel campo della 'politica' europea, dimostrando che l'elemento religioso svolge un ruolo nel dibattito di ogni giorno, e non può essere eluso nell'azione politica e sociale di costruzione dell'Europa di domani.

Scarica l'indice del volume in formato pdf

Torna a
pubblicazioni


Collana
"Sul Confine"


Formazione permanente

Pubblicazioni varie